PiemonteSIBA on Tour

Novara: birre di qualità e toast gourmet al Black Hole di Matteo Aldera ..

 

2009 o giù di lì. L’ultima volta che passammo da queste parti fu in giacca e cravatta .. ma si riusciva già a “bere”. Una Cream Stout di St. Peter’s, “incrociata” in un beer shop che ora non c’è più. Non c’è più da un pezzo neanche la cravatta. Ci è rimasta la bottiglia. Vuota, ma c’è. Strano modo per non dimenticare il passato ..

Novara, novembre 2017. Il pub crawling di questa sera è a dir poco impegnativo e parte dal quartiere San Martino. Né periferia né centro. Né pub né beer shop .. e neppure un “buco nero”. È il Black Hole di Matteo Aldera ..

Locale di recente apertura, ma il titolare “traffica” con le birre già da un po’. Tempo tecnico di fargli accendere le insegne, che ci infiliamo all’interno .. e non siamo nemmeno i primi. È un piacere ritrovare Miguel e Danilo di Tripel B (distribuzione di birra belga), conosciuti all’ultimo Villaggio della Birra, in quel di Buonconvento ..

Posticino fatto a modo. Riposa gli occhi .. e fa venir sete. La sobria eleganza del nero opaco si fonde alla perfezione con l’intimità del legno. Pareti e bancone. Tavoli e sedie. Gli scaffali con le bottiglie. I quattro rubinetti dell’impianto mescita. Nero e legno. Tutto torna. Anche nella saletta sul retro ..

«Fino a qualche anno fa mi occupavo di grafica e comunicazione per conto di alcune agenzie tra Milano e Gallarate. Poi il cambio radicale .. con un bar-pasticceria (più o meno di famiglia) a Borgomanero» .. ci rivela l’”oste”. «Nel 2012 prende avvio il progetto Beer on the Road: piccola distribuzione di artigianali .. e ‘beer shop itinerante’. Mi presentavo dai birrai, chiedendo se avessero bisogno di un riferimento qui in zona. È iniziata più o meno così .. e il 23 dicembre dell’anno scorso è venuto fuori anche il Black Hole» ..

Birre artigianali da asporto e alla mescita, ma anche toast gourmet .. che sono una peculiarità del locale. Un modo originale per far dell’ottima cucina d’assemblaggio, discostandosi dai classici hamburger. Materie prime di qualità e farciture di sostanza .. come il toast con 160 gr. di brasato, toma di montagna e salsa alla mostarda .. o quello con tartare di Fassona, insalata, capperi, senape e pomodoro. Ma anche interessanti alternative per vegetariani e vegani ..

La selezione di birre è ovviamente un altro punto di forza, con una notevole bottiglieria nazionale e internazionale, più le 4 spine a segnare lo spartiacque tra negozio e locale ..
Tanti i birrifici italiani presenti con una certa continuità .. come Rurale, La Buttiga, CR/AK, Birra dell’Eremo, BSA Sant’Andrea o il più recente Godog di Jesi .. di cui abbiamo apprezzato, fra l’altro, la “one shot” Birra del Selvatico: una Blanche da 4.7%, con frumento marchigiano, buccia d’arancia calabrese ed erba Luigia romagnola. Morbido citrico e delicati spunti aromatici. Da berne a secchiate (ancor più d’estate) ..

Arrivano i primi “regulars”. Spuntano invitanti toast e taglieri. Noi però abbiamo sforato. Il programma è serrato. Toccherà chiamare un taxi (evento più unico che raro). Un grazie a Matteo .. cui chiediamo se dopo distribuzione e locale ha altri programmi a venire. Pare di si: «Divertirsi e lavorare il meno possibile»

[siba: best indi!]

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close