MarcheSIBA on Tour

Da I Santi di Porto Sant’Elpidio .. si spillano solo miracoli!

 

Sant’Elpidio. A sud di Ancona alcune cittadine si rifanno esplicitamente a questo santo: S. Elpidio a Mare, S. Elpidio Morico, Porto S. Elpidio. Nel Piceno il nome in questione non è infrequente anche per le persone, proprio in onore di quell’asceta (oltre che del nonno .. che in famiglia probabilmente si chiama nella stessa maniera) vissuto per molti anni in una spelonca presso Gerico, nella solitaria scalata alle vette della perfezione cristiana ..

Noi “poveri diavoli”, che per raggiungere la perfezione (cristiana e non) abbiamo ancora molto da scalare, ci troviamo invece nella bassa Marca per un’altra tipologia di “santi”, che fanno tutt’altri “miracoli” .. e questo è il loro “vangelo” ..

“Dopo anni di viaggi, fiere, festival, incontri con i guru della birra, noi, I Santi, abbiamo deciso d’intraprendere questa nuova avventura: l’apertura di una birreria artigianale. Per artigianale di intende un prodotto di alta qualità, non filtrato, non pastorizzato e senza conservanti. Servire dunque solo le migliori produzioni di birra artigianale italiana ed estera, alla spina e in bottiglia, acquistate direttamente dal produttore. Ci auguriamo di non farvi rimanere a bocca asciutta”. Dal menu del locale, firmato Paolo e Marco ..

Eccoci allora a “I Santi” di Porto Sant’Elpidio, una “craft beer station” che a 3 anni dall’apertura (17/07/2013) conta già un gran numero di “adepti” .. che aumentano poi in maniera esponenziale se si considera l’ancor più noto birrificio di uno dei soci del locale: il Mukkeller di Marco Raffaeli (per gli amici Mukka, mentre la 1^ birra da lui “ideata” fu proprio una keller), le cui birre rappresentano naturalmente una parte molto importante della mescita, sull’impianto da 8 (spine) +2 (a pompa idraulica) ..

Non abbiamo avuto il piacere di conoscere il grande Marco (che ovviamente fa un altro lavoro), ma l’incontro con Paolo Cannoni è stato senza dubbio uno dei più apprezzati dell’ultimo pub-touring, per “correttezza” e personalità del nostro interlocutore ..

La serata è una di quelle .. che è più facile avere udienza dal Papa che riuscire a scambiare due battute con il publican. Superba cover di musica rock in piazzetta .. e un putiferio di gente dentro e fuori il locale, dove si spillano birre a manetta. Eppure, appena raggiunto il banco .. stretta di mano con Paolo che ci chiede subito cosa vogliamo bere (non c’è “intro” migliore) per poi, con una semplice occhiata, intendere quanto segue: godetevi l’atmosfera e le birre, che quando si sfoltisce un po’ .. mi rilasso anche io e si fa un brindisi insieme ..

È una giornata decisamente “tosta”: quell’inaspettato “assaggio” di ottime birre in spiaggia, a San Benedetto, già dalla tarda mattinata e prima ancora d’iniziare con la “scaletta ufficiale” .. ha ingarbugliato i programmi. Fortuna che il b&b per ciò che rimarrà della notte è praticamente a cento metri da “I Santi” .. dunque “take it easy” e senti che musica qui accanto!

Le birre della serata chiudono alla perfezione il cerchio: Pils del Carrobiolo (una bassa fermentazione di grande equilibrio dolce-amaro, che ci fa sempre piacere trovare in tap list), poi è la volta di rendere omaggio a Marina (APA di Mukkeller), per andare infine a estasiarsi (senza deriva ascetica .. ma poco ci manca) quando compare “a sorpresa” d’avanti una bottiglia di Older Viscosity di Port Brewing ..

Paolo Cannoni: rappresentante di abbigliamento e calzature fino al 2012, ma già “folgorato” su strade e pub d’Irlanda nel lontano 2002, ci parla degli inizi e del seguito della storia .. come l’incontro con Marco, l’Associazione Cultori della Birra Artigianale di Qualità (oggi non attiva per mancanza di tempo), il festival “Don’t Worry Beer Happy” già arrivato alla sua IX edizione .. e via bevendo. Tutti passaggi graduali, fatti con le persone giuste e ovviamente supportati dalla grande passione per le birre di qualità e ciò che vi ruota attorno ..

Un brindisi sincero con una persona coinvolgente, che ci accoglie al meglio, dandoci ancor più voglia di proseguire con questo “assurdo” viaggio fatto di strade, pub, birre e “bella gente” .. schietta, infaticabile, accomunata da passioni e valori comuni ..

È notte fonda. Domani si riaccenderanno i riflettori su nuovi volti e banconi. Salutiamo Paolo, ringraziandolo per la chiacchierata e il “ristoro”. Anche questa è fatta. Dopo averne sentito tanto parlare, ora ne siamo certi: da I Santi, a Porto Sant’Elpidio .. si spillano solo “miracoli”!

[siba: best indi!]

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close