MoliseSIBA on Tour

Hops Up! – Campobasso: Beer Rockin’ Project .. on the Road Brew!

 

Le cose non succedono mai solo per caso, semmai vengono “fatte succedere” .. e pare proprio che qualcuno stia iniziando a farle succedere anche in Molise. Locali birrari indipendenti .. dice niente? Un “matto di turno” che si prenda la briga di “far da tramite” tra microbirrifici artigianali (magari della zona) e craft beer lovers (o semplici curiosi), senza la limitazione di un unico distributore che avrà pure buone birre .. ma quelle e basta ..

Esattamente due anni fa chiedevamo lumi in proposito a due stimati esponenti del panorama brassicolo molisano (e nazionale) – al secolo .. Angelo Scacco (La Fucina) e Paolo Perrella (Cantaloop Birrificio Minimo) – per concludere che qualcosa in questa piccola regione si stava comunque muovendo, seppur senza un cambio di passo netto e convincente. A distanza di due anni il cambio di passo ancora non c’è, ma abbiamo quantomeno un nome .. e pure un festival ..

L’Hops Up è un beer shop con mescita (impianto di proprietà a 4 vie, con cella frigo .. e ovviamente bicchieri di vetro) dal 21/12/2015 .. già partito qualche tempo prima come beer firm. Volendo utilizzare le parole degli stessi protagonisti, trattasi di un “Beer Rockin’ Project” che in qualche modo racchiude le loro passioni e competenze. Non a caso il logo è un “Horns Up” (corna con pollice, indice e mignolo in su .. gesto di approvazione e complicità adottato dal popolo dell’heavy metal e della musica hard rock in genere) con la “variante” d’una bottiglia di birra nel palmo della mano ..

Del resto Dino (originario di Napoli) è un grafico e web designer che per 10 anni ha organizzato concerti metal-rock di una certa portata .. mentre la compagna Attilia è biologa, con un particolare interesse per fermentazioni e lieviti ..

Campobasso. Sarà la quarta o quinta ondata anticiclonica di questa torrida estate. Per di più si arriva in città in abbondante anticipo .. e vorrà dire che andremo a meritarci la bevuta di questa sera con una passeggiata fin su al Castello Monforte ..

Dino e Attilia sono fra gli organizzatori del Birrae, festival delle birre artigianali giunto alla 3^ edizione. L’appuntamento è al loro beer shop di Via Roma, ma giusto per darci un’occhiata .. perché alle 16:00 ha inizio ufficialmente la “festa” e ci spostiamo appena qualche decina di metri più in là, nella suggestiva location di Piazzetta Palombo ..

I birrifici e le beer firm di questo Birrae 2017 sono per il Molise .. La Fucina, Cantaloop Birrificio Minimo, Birra Fardone, Le Birre del Mistero e Hops Up .. mentre dal Lazio arrivano Eastside Brewing e Rebel’s Microbrewery .. e dalla Campania, StiMalti. I birrai son tutti lì ed è ovviamente una buona occasione per scambiare due chiacchiere, oltre che bere le loro pregevoli (in alcuni casi esaltanti) birre. C’è però anche modo di continuare a parlare dell’Hops Up con Dino e Attilia, apprezzandone la disponibilità nonostante la giornata critica per l’organizzazione dell’evento ..

“Si beveva artigianale già da un po’, ma volendo individuare un punto di non ritorno .. mi viene in mente un viaggio a Londra di qualche anno fa” .. ricorda Dino. “Iniziamo col dire che Attilia è una biologa con la passione per l’homebrewing .. finché un giorno, parlando con gli amici dello Zeppelin Pub (anche loro fra gli organizzatori del Birrae), venne fuori l’idea di fare una ‘home beer’ per il loro locale .. e fu così che in qualche modo partì il progetto beer firm ..

Attualmente, oltre alla Zeppelin 1431 (in stile American Pale Ale), abbiamo altre 4 birre a marchio Hops Up (brassate presso La Fucina di Pescolanciano) .. che sono La Citra (APA), I’m So Bored With the IPA (India Pale Ale), Caltiki (Double IPA) e Gretel (Dark Winter Ale) che facciamo nel periodo natalizio. Nel nostro beer shop ruotano ovviamente le nostre .. ma almeno una via è dedicata a birre ospiti (quasi sempre legate al territorio), senza contare il gran numero di etichette nazionali ed estere in bottiglia, per un massimo di 150 referenze” ..

Si chiacchiera, si “assaggia”, si respira un’aria veramente rilassata e conviviale. È come esser di fronte a un bel gruppo di amici, ancor prima che colleghi .. e questo non può che riflettersi sull’atmosfera dell’evento e in fin dei conti anche sui risultati ..

“Qualche soddisfazione ce la stiamo levando, ma siamo solo agli inizi” .. proseguono Dino e Attilia. “Vorremmo potenziare l’impianto mescita del locale ed è ovvio che più in là una piccola sala cottura ecc. sarebbe un risultato non di poco conto .. ma si vedrà. Al momento ci godiamo questi bei momenti tra amici .. perché insieme è sempre più facile e col tempo potrà crescere un po’ tutto il movimento birrario molisano. E poi .. brassare altrove tutto sommato ha anche il suo fascino. Perché noi siamo l’Hops Up .. We are the road BREW!” ..

Ci risiamo. Si ritorna all’altra grande passione di Dino e Attilia (“We Are The Road Crew” è un pezzo dei Motörhead, ritenuti fra i principali ispiratori di speed e thrash metal). Del resto questo è un “Beer Rockin’ Project” e lo rimarrà per sempre ..

[siba: best indi!]

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close