Emilia RomagnaSIBA on Tour

Parma: in Borgo Bernabei continuano a piacerci “le Vecchie” ..

 

 «Come capitale le toccava un fiume, a Parma, ma siccome è una piccola capitale le è toccato un torrente, spesso asciutto» (*). Nell’antica capitale del Ducato di Parma e Piacenza .. si parte da un torrente (La Parma), per andare a bere Oltretorrente ..

Situato “di là dall’acqua” (cioè di là dalla Parma) rispetto al centro cittadino, l’Oltretorrente è uno degli angoli più autentici di questa città, pur non sottovalutando problematiche legate a integrazione e sicurezza. Nella sua storica vocazione all’ospitalità, questo quartiere è infatti quello con la maggiore concentrazione di immigrati stranieri .. non sempre “in linea” con le ambizioni di riscatto della zona ..

Alla nostra “integrazione” ci ha pensato la birra, sin dalla prima visita .. che anche oggi parte dal Vecchie Maniere di Borgo Bernabei 40/A, tra Via Massimo D’Azeglio e Piazzale Guido Picelli. Semmai qualche giro in più per trovare parcheggio, visto che non avevamo messo in conto il Music Village (storica rassegna musicale, organizzata proprio in P.le Picelli) ..

“Alle Vecchie” ritroviamo Manuel e incontriamo per la prima volta Giovanni. Manuel Gallarotti è l’unico socio della prima ora, rimasto in società. Nicola Prost e Agostino Pighi sono da anni altre due colonne portanti del locale. Giovanni Grassi è il quarto socio, da poco subentrato a Luca Notari. La particolarità è che i publican delle Vecchie fanno anche un altro lavoro, che non ha nulla a che vedere con la birra. Uno dei rari casi di impiegati, che dopo l’orario d’ufficio si mettono a mescere dietro a un bancone ..

Inaugurato il 26/10/2010, il Vecchie Maniere è stato il primo indi-pub di questa città. Ancor più appropriato è il termine birreria .. dove la birra si beve innanzitutto alla spina, magari accompagnata da una cucina “essenziale” e genuina. Attualmente il locale conta 10 spine e una pompa inglese, su cui finora han girato quasi esclusivamente etichette di birrifici nazionali, molto spesso della zona ..

Come due anni fa, ritroviamo “fisse” la “Bibock” di Birrificio Italiano, la Kellerpils “Viæmilia” di Birrificio del Ducato e la home beer IPA “40/A” brassata per le Vecchie sempre da Ducato. La Rye IPA “Prost Ryeder” è un’altra birra del locale, fatta recentemente dal vicino Birrificio Argo. Consolidati rapporti anche con il Birrificio Farnese, sempre del parmense ..

«Ci piaceva l’idea di un posto che potesse far rivivere lo spirito delle vecchie osterie di una volta .. schiette e ‘senza fronzoli’. L’Oltretorrente è un quartiere con diversi problemi, ma per la nostra birreria non poteva esserci location migliore» .. ci dice Manuel. «Sin da subito abbiamo scelto di trattare solo birre italiane, pur con qualche strappo alla regola che prossimamente potrebbe anche non essere solo un’eccezione». È indubbio che avendo 11 vie senza il supporto di una cella frigo, gli approvvigionamenti da birrifici non distanti da qui, sono comunque da preferire ..

Ingresso da vivere soprattutto in piedi, in prossimità del bancone .. con una seduta un po’ defilata (attorno a una botte), che ci ispira particolarmente. Seguono altre due salette più interne .. e nella bella stagione si sta bene anche (o soprattutto) fuori ..

Alle Vecchie .. viene sempre prima la birra, ma si può bere anche altro (come gli apprezzati gin-tonic). Il locale non ha una vera e propria cucina, ma panini e taglieri di salumi e formaggi sono un’ottima soluzione per pensare anche allo stomaco .. magari partendo da qualcosa da piluccare gratuitamente a buffet, nell’ora dell’aperitivo ..

Conosciamo questo locale oramai da diversi anni. Ci è subito piaciuto e continua a piacerci. Ci piace la sua “essenzialità”, autenticità e il senso di appartenenza al territorio. Abbiamo sempre bevuto all’altezza .. pur venendo a mancare una cella refrigerata, per preservare al meglio i ben 11 fusti di birra proposti alla mescita ..

Rimane il forte legame con il Birrificio del Ducato .. che dopo l’acquisizione (per il 70% delle quote) da parte del colosso industriale belga Duvel Moortgat, è stato letteralmente tagliato fuori da un gran numero di pub in tutta Italia (a prescindere dall’operazione in sé, a molti ha dato fastidio il ben noto “pastrocchio comunicativo” dei titolari del birrificio di Soragna). Al Vecchie Maniere non l’hanno fatto. Anzi .. Manuel e soci si sono anche esposti sui social, in difesa dell’amico di lunga data, Giovanni Campari ..

L’argomento è complesso e spinoso ed è ben lungi da noi affrontarlo in questa sede. Ma apprezziamo il “coraggio” di questa scelta, andando contro tutto e tutti. Del resto .. chi spilla Oltretorrente, una buona dose di coraggio la deve sempre avere ..

[siba: best indi!]

(*) Attilio Bertolucci (San Prospero Parmense, 18 novembre 1911 – Roma, 14 giugno 2000) è stato un poeta italiano, padre dei registi Bernardo Bertolucci e Giuseppe Bertolucci.

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
Close