PugliaSIBA on Tour

Al Bluebeat di Lecce .. you’ll never drink alone!

 

Ebbene si .. quelle due simpatiche canaglie di Christian e Mirko han tirato su proprio un locale a dimensione .. di luppolo! Eravamo dei loro convinti sostenitori già prima della fatidica ristrutturazione dei mesi scorsi .. e a maggior ragione non possiamo che esserlo ora, col nuovo scintillante Bluebeat Pub ..

Vecchia, cara location (zona S. Pio) e nuovo smalto .. che calamita “perenni assetati” da città e dintorni. Hanno “stuccato e dipinto” con sorprendente maestria (c’è chi giura d’aver visto lavorare in cantiere George Best in persona) e incrementato la “riserva aurea” sia in bottiglie che in fusti, con nuovo impianto a 6 vie, rigorosamente di proprietà ..

Perché al Bluebeat son tutti benvenuti .. ma le scelte su ciò che va in linea le fanno comunque i publican .. questi due ragazzacci con esperienza e grinta da vendere, che con il loro numerosissimo seguito di “rude boys” leccesi (pardon, “rudiae boys”, visto che il locale è proprio fuori Porta Rudiae), spartak-supporters (lodevole società di calcio dilettantistico basata sui valori dell’unione, dell’uguaglianza, dell’antirazzismo e impostata sul principio dell’azionariato sociale) e aficionados di vario genere, spillano brillantissime birre non pastorizzate né micro-filtrate (precisazione superflua) al ritmo di ska, reggae, rocksteady, hardcore .. ma in orario apertura (preferito da “vecchietti” come noi) potrebbe anche esserci spazio per free-jazz e Zecchino d’Oro ..

Due sono le birre fatte in collaborazione con l’amico Raffaele Longo, di B94: la storica Cascadian Dark Ale No Borders (assieme al non distante Prophet Pub) e la più recente Bitter Old Boy. Le iniziative a tema (serate con birrai, “gemellaggi” con altri pub, scampagnate birrarie in pullman) in passato sono state tante e dopo la riapertura è probabile che siano anche di più, perché alla base del successo del Bluebeat .. c’è il Bluebeat: un nutrito gruppo di amici che condivide diverse passioni, tra cui quelle per il “pallone” e per le birre autentiche ..

Questo centro di smistamento di malti e luppoli fa da “pre” e “post”: lo stomaco si sistema altrove .. e comunque nulla vieta di portarsi una “schiscetta” di varia stuzzicheria dai vicini takeaway, per meglio bilanciare la bevuta. Il Bluebeat è un beer-corner d’eccellenza, smart, “sincero”, “pulito”, “giovane” .. che ci ha sempre messo addosso energia positiva. È un antidepressivo naturale, un “anticoagulante a presa diretta” .. che ti accoglie con la sua allegra brigata e uno spot che ne rispecchia decisamente lo spirito: “you’ll never drink alone!” ..

[siba: best indi!]

 

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close