MarcheSIBA on Tour

Vecchia Osteria di Marotta: sulla strada .. una sosta da non perdere!

 

Statale Adriatica, pochi chilometri a nord di Senigallia. Al di là del fiume Cesano si passa dalla provincia di Ancona a quella di Pesaro-Urbino. Eccoci a Marotta, località balneare da Bandiera Blu d’Europa, il cui territorio è ripartito fra i comuni di Mondolfo e, per una piccola parte, San Costanzo ..

Risalendo la Penisola, le “gesta” di Simone e Davide hanno iniziato a raccontarcele gli amici publican abruzzesi, per poi essere confermate dai colleghi marchigiani .. e noi questa serata (26/08/2016) vogliamo chiuderla proprio qui, alla Vecchia Osteria, che già il nome ci piace ..

Ci piace un po’ meno quel “parapendio” di hotel a due stelle in cui abbiamo avuto il coraggio di prenotare per la notte, 200 metri più avanti. Son quelle cose “ibride” che nascono sulla strada, come in un romanzo di Kerouac .. quando pianifichi seduta stante, da uno smartphone on the road ..

Pizzeria con annesse “camere bulgare” .. e quell’ancestrale manopola doccia senza box (?), che spunta tra water e bidè! Per chi cerca emozioni forti l’esperienza ci può anche stare .. ma solo se “temprati” da una bella bevuta. E il nostro è un pub-touring, dunque dovremmo farcela .. 

Simone Massi – come ci aveva anticipato lui stesso al telefono – lo troviamo a spillare in “cabina di regia”, mentre il socio, Davide Zordan, è il master-chef della cucina. Niente di meglio di due sgabelli al banco a spizzicare due battute con l’oste, tra una Edel Pils di Brauerei Josef Greif (Forchheim – Bavaria) e lo splendore di una Räuschla Märzen di quei “giganti” di Knoblach (Litzendorf – Bavaria) ..

Vecchia Osteria inaugura l’11/12/2011 e si presenta al pubblico come osteria tradizionale, birreria, ma anche hamburgeria e tex-mex. Grande è la passione per la “buona” birra, prova ne sia l’organizzazione di un festival di successo come “Imbirriamoci” (il 3° fine settimana di luglio), con tanta e ottima “roba” in mescita .. tra spine, pompe inglesi e botticelle per birre spillate “a caduta”. Senza contare la passione per i viaggi “a tema”, a partire dalle frequenti visite in Franconia (mitica regione con la più alta densità di birrifici al mondo), da cui ci risulta giustappunto siano appena rientrati, con “pregiato carico” al seguito ..

Luccicante impianto di spillatura da “7+2” .. ufficialmente in comodato d’uso (da Essepi, piccola distribuzione di Marotta), dove la “specifica” in questi casi conta poco, visto che è tutta gente che sa fare il suo lavoro .. e comunque con ampi margini di autonomia. A conferma di ciò, importante la scelta d’avere doppia refrigerazione, tra stoccaggio e mescita ..

Sconfinata la simpatia di Simone. La “camera bulgara” è qualche isolato più in là che ci aspetta .. ma oramai poco importa. Grazie alla Vecchia Osteria la filosofia è quella giusta e .. siamo pronti a tutto ..

Sulla strada ci sono soste da non perdere. Quella a Marotta è una di queste ..

[siba: best indi!]

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close