LombardiaSIBA on Tour

Hops Beer Shop – Milano: Ricerca, Selezione .. e un Consiglio sempre pronto ..

 

“Non è un bar. Non è un negozio. È ricerca e selezione. È un consiglio sempre pronto”. Questo il biglietto da visita dell’Hops Beer Shop di Milano, in zona Brera .. e questa è anche la ragione per cui un posto così piccolo può ugualmente diventare grande, guadagnandosi l’apprezzamento d’ogni tipologia di clientela e addetti ai lavori ..

Fare bene il proprio mestiere, con passione e competenza. Le leve per un buon inizio sono sempre queste ..

Il locale di Via Montebello viene inaugurato il 14 luglio 2015, dopo l’apertura di un omologo beer shop a Trieste, l’anno precedente. Il format è però un po’ differente. Alla variegata e mai scontata selezione di birre in bottiglia e lattina, Paolo Martuccelli ed Alex Marelli vanno anche ad aggiungere quattro proposte alla spina (con fusti in cella refrigerata), nonché un servizio di tavola fredda appositamente pensato per accompagnare al meglio ogni bevuta ..

“Hops Beer Shop – L’infinito mondo delle birre artigianali” .. da Trieste a Milano. Questo il progetto pilota .. ma non è finita qui. Nel settembre 2017 arriva l’inaugurazione dell’Hops Beerstrò di Via Cavana (con i soci Teo Beltrame e Alejandro Metzger), ancora a Trieste. Mentre nel gennaio 2018 per Paolo e Alex è la volta di Shallo, a Milano in zona Navigli ..

Il 2019 vedrà altri cambiamenti .. ma ogni cosa a suo tempo. Oggi è tempo di entrare per la prima volta in questo locale tanto piccolo quanto convincente, fare la conoscenza di Alex (con Paolo sarà magari alla prossima) e bere qualche buona birra per lo più accompagnata da un ottimo panino con pastrami ..

Per placare la sete, niente di meglio di una Pils di Vetra (Caronno Pertusella – VA). Segue una Little Fawn, Session IPA di The White Hag (Ballymote, County Sligo – Ireland), sempre alla spina. L’attenzione cade infine su una delle lattine che due beer lovers hanno selezionato per i loro assaggi: Sheet 33, American Robust Porter di Garage Beer (Barcelona). «Loro sono della Gang dell’Hype» .. ci dice scherzosamente il titolare. «Appassionati della birra che si sono conosciuti all’Hops .. e che più o meno quotidianamente si ritrovano qui a condividere le bevute, anche in considerazione del fatto che da noi c’è sempre qualcosa di nuovo e interessante da scoprire» ..

La clientela è varia e cambia a seconda dell’orario. Ci sono i professionisti che lavorano in zona (la “ricca” e monumentale Brera) e si fermano per la pausa pranzo. Altri che vengono nell’ora dell’aperitivo, dopo l’ufficio. C’è chi viene a comprare per portare a casa. I ragazzi che si “accontentano” delle Punk IPA. C’è chi vuole saperne di più e provarne diverse, essendo anche economicamente in grado di farlo. Ovviamente non mancano beer geeks e addetti ai lavori ..

«Il nostro è un locale di ricerca, selezione, rotazione, novità .. e non ho difficoltà ad ammettere che il vero esperto delle birre è Paolo, conosciuto qualche anno fa tramite i soci di Trieste. Per quanto mi riguarda, mi sono avvicinato a questo mondo piuttosto tardi, non sono un grande bevitore e mi occupo di altri aspetti, cucina compresa. Prodotti freschi – che vado a scegliere ogni mattina al mercato – e fornitori di eccellenza. Preparati slow cooked sottovuoto, come il nostro guancialino di maiale .. cui vanno ad aggiungersi altri panini e taglieri. E faccio anche un altro lavoro» ..

L’Hops Beer Shop è in chiusura (riaprirà alle 17:00), ma per una Robust Porter .. ci vuole il tempo che ci vuole. Finiremo di bere in strada. «Mi dispiace, ma ho un appuntamento dal commercialista. Tieni pure il bicchiere di vetro .. e magari fammi la cortesia di lasciarlo alla portinaia qui accanto» ..

Un ottimo “consiglio”. Un consiglio sempre pronto. La giornata è iniziata bene ..

[siba: best indi!]

 

Tags

Articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close